ξένιον προτυχόν (il primo dono che ti viene posto nelle mani)

ξένιον προτυχόν (il primo dono che ti viene posto nelle mani)

Ottobre 2017Glow 1

260 x 140 cm

Courtesy: L’artista

Stucco, gesso acrilico, led, vernice bianca

 

Intenzione: riprodurre su tela la stessa creazione di Adamo, di Michelangelo, ossia il dono della vita all’uomo che viene accettato, ma non compreso e inteso allo stesso modo da chi lo dona e da chi lo riceve. Le mani, dipinte di stucco, in contrasto con lo sfondo di vernice, creano un basso rilievo evidenziando le differenze tra le due sostanze come a simboleggiare la differenza tra i due mondi, del creato e del creatore. Il secondo mondo è umanamente irraggiungibile se non attraverso le arti, le sensazioni e l’immaginazione di animi più sensibili. Infatti, grazie alle crepe nelle mani, attraverso cui filtra la luce, l’opera diviene empaticamente più comprensibile mostrando simbolicamente quando sia fragile e pieno di incongruenze il rapporto fra chi dona e chi riceve.

Foto e testi di Edoardo Ralph, Anastasia Ralph e Alberto Bracalente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...